“L’universo è una sfera il cui raggio è uguale alla portata della mia immaginazione.”

Ardengo Soffici, Giornale di bordo, 1915

 

 

Il progetto di illuminazione "LIRA"

 

 

Volgere lo sguardo al chandelier “Lira” è come essere catapultati nell’universo e sentirsi parte di esso. La composizione crea un’avventura incantata, le geometrie modellano un genere unico, innovativo e versatile.

Tre dischi con diametri differenti, regolabili in altezza e combinabili tra loro per un numero totale di elementi che è solo la nostra fantasia a decidere.

Attraverso la sua modularità, il lampadario diviene libera interpretazione dello spazio, fuori dagli schemi architettonici. Con “Lira” un soffitto non è mai troppo alto o troppo basso, un ambiente troppo piccolo o troppo grande. Le pregiate canne in vetro soffiato a mano creano effetti di luce originali e raffinati. La magia di “Lira” rende così lo spazio una dimensione esclusiva.

 

MODULARITA'

La struttura di base di “Lira” è composta da tre dischi in acciaio nichelato nero da cui scendono sofisticate canne in vetro soffiato a mano di diverse dimensioni e in sequenza alternata. Ogni modulo è regolabile in altezza, una caratteristica che, combinata con le perfette proporzioni tra i dischi e le canne, offre una totale libertà di costruire geometrie sempre diverse.



Guarda il video dell'installazione dell'imponente LIRA nella Hall del Taj Hotel Santacruz a Mumbai - India.